EVENTI

COOPERATION Nei panni del Cardiologo… Nei panni del Diabetologo… Confronto tra specialisti per la gestione del paziente diabetico-cardiovascolare: una nuova alleanza terapeutica

COOPERATION Nei panni del Cardiologo… Nei panni del Diabetologo… Confronto tra specialisti per la gestione del paziente diabetico-cardiovascolare: una nuova alleanza terapeutica

24/11/2020

Cesena

CORSO RES

La fibrillazione atriale è l’aritmia cardiaca più frequente e la sua prevalenza aumenta progressivamente con
l’età, risultando quindi frequente nel paziente anziano, nel quale si associa inoltre ad un rischio elevato di
embolizzazione cerebrale. L’ictus cardioembolico rappresenta, infatti, una delle patologie più rilevanti per
frequenza e gravità che gli operatori sanitari (neurologi, cardiologi ed internisti) si trovano ad affrontare nel
paziente anziano. L’incidenza è infatti in progressivo incremento e le problematiche ad essa correlate
assumono un ruolo di primaria importanza, sia dal punto di vista clinico (in termini di morbilità e mortalità),
sia per l’impatto economico che la gestione di questa patologia impone all’intero Servizio Sanitario. Dal
punto di vista clinico, il paziente con ictus cardioembolico secondario alla presenza di fibrillazione atriale
COOPERATION
Nei panni del Cardiologo… Nei panni del Diabetologo…
Confronto tra specialisti per la gestione del paziente diabetico-cardiovascolare:
una nuova alleanza terapeutica
rappresenta spesso un problema complesso, in quanto pone ai medici curanti differenti ordini di problemi,
che comprendono gli aspetti diagnostici, di inquadramento eziologico, di trattamento e di prevenzione, sia
primaria che secondaria. Un aspetto particolare della gestione clinica delle problematiche cardioemboliche
cerebrali e rappresentato dalla prevenzione e cura nei pazienti anziani con fragilità clinica ed
assistenziale. La prevenzione degli eventi cardioembolici nel paziente anziano risulta spesso assai complessa,
particolarmente per le problematiche connesse alla Fibrillazione atriale e il diabete, come comorbilità
maggiore. Il diabete è una patologia cronica a larghissima diffusione in tutto il mondo. In Italia si stima che la
prevalenza del diabete noto dia di circa il 5,5% con valori più alti all’aumentare dell’età. L’impatto sul
consumo di risorse del SSN è elevatissimo e crescerà ancora nei prossimi anni a causa del progressivo
invecchiamento della popolazione e all’aumento dell’obesità legato alle modificazioni dello stile di vita dei
Paesi occidentali. Il diabete rappresenta il paradigma della cronicità e della complessità clinica, esigendo una
forte integrazione tra le diverse figure assistenziali: cure primarie, specialista diabetologo e tutti gli specialisti
coinvolti nel trattamento delle complicanze.
Le nuove terapie ipoglicemizzanti hanno portato evidenze importanti nella riduzione delle ipoglicemie e in
ambito di sicurezza cardiovascolare. Il fine dell’incontro risiede nel tracciare una possibile strada per la
gestione ottimale dei pazienti tra Specialisti. Poi in una seconda fase interverrà la seconda componente
fondamentale della questione e cioè il ruolo della terapia diabetologica nella protezione cardiovascolare.
Questa è una strada senza ritorno e cioè una via da perseguire con tenacia e risolutezza fornendo al paziente
diabetico la migliore terapia possibile e soprattutto la terapia più sicura, patogenetica e anche dotata di
elementi che ne caratterizzino l’efficacia oltre la glicemia su tutte le componenti patogenetiche che si
associano al danno cardiovascolare e cardio cerebrovascolare.
In questa direzione esisterebbe un razionale preciso per il posizionamento precoce dei farmaci della classe
degli SGLT2, essendo questa terapia dotata naturalmente di un effetto multisistemico ad ampio spettro
d’azione sulla protezione cardiovascolare e quindi sulla riduzione globale del rischio. Questa sarà la via
maestra da seguire nei prossimi anni e questa sarà la strada da tracciare nell’approccio al paziente diabetico
nel quale il rischio cardiovascolare è fortemente amplificato dalle condizioni proprie dell’alto grado di
comorbilità, della polipatologia e delle problematiche connesse con gli effetti avversi dei farmaci e della poli
farmacoterapia.
Pertanto il progetto COOPERATION affronta in maniera multidisciplinare la gestione del paziente diabetico
cardiovascolare con la possibilità per ciascun specialista presente di mettersi nei panni dell’altro (come un
sliding doors) per immedesimarsi nel concreto in ciò che si vive nella real life. Viene/vengono inoltre
inserito/i uno/due consulente/i esterni che sarà/nno da ausilio ai docenti/discenti presenti per stimolare la
discussione e facilitare l’interazione. E’ prevista una skype call di allineamento pre-evento tra i docenti
territoriali di un’ora e trenta minuti (ca) ed una survey pre e post evento che verrà erogato per verificare lo
stato dell’arte della predisposizione dei discenti nei confronti della gestione del paziente diabeticocardiovascolare.
 

Il corso è in programma il prossimo 24 novembre 2020 a Cesena, presso l'Ospedale M. Bufalini, con la sponsorizzazione non vincolante di BOEHRINGER.

 

 


ISCRIVITI ALL'EVENTO - POSTI DISPONIBILI: 15

ISTITUZIONE DI APPARTENENZA
AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DATI

"Dichiaro di aver letto l'informativa di cui all'art. 13 del D. Lgs 196/03 e dell'art. 13 del Regolamento EU 679/2016 esprimendo il mio consenso al trattamento e alla comunicazione dei miei dati per le finalità informative e promozionali indicate nell’informativa sopra riportata."
Il sottoscritto, acquisite le informazioni di cui al D. Lgs. 196/2003 e al Regolamento EU 679/2016, conferisce il proprio consenso all'uso delle proprie fotografie e immagini per la pubblicazione sul sito internet di Summeet, escludendo la cessione a terzi. The undersigned, having acquired the information pursuant to Legislative Decree 196/2003 and the EU Regulation 679/2016, gives his consent to the use of his photographs and images for publication on the Summeet website, excluding the sale to third parties.

Location

Ospedale M. Bufalini

Viale Ghirotti, 286


Summeet S.r.l.
Via Paolo Maspero, 5
21100 - Varese
P.IVA: 03106080124

Tel. +39 0332 231416
Fax +39 0332 317748
info@summeet.it

capitale sociale: Euro 11.000 i. v.
privacy e cookie policy


certificato n. 102354A

Provider ECM n. 604
(Accreditato con il nuovo sistema ECM)
note legali - credits

ASSOCIATI A