EVENTI

L'ambulatorio di cardio-oncologia: dall'Ospedale al Territorio. Progetto Nazionale del CFC

L'ambulatorio di cardio-oncologia: dall'Ospedale al Territorio. Progetto Nazionale del CFC

24/05/2019

Milano

La cardio-oncologia si sta sempre più strutturando come una disciplina autonoma, incorporando nella sua “mission” non più la sola diagnosi ecocardiografica della disfunzione ventricolare susseguente alla
radiochemioterapia, ma un complesso corpus di conoscenze fisiopatologiche e farmacologiche, di diagnostica strumentale raffinata ecocardiografica (spekle-tracking, ecocontrastografia, eco3D) e non (cardio-TC, angio-TC coronarica, SPECT, MIBG, PET), e di know how organizzativo finalizzati NON SOLO alla diagnosi delle complicanze del trattamento radiochemioterapico dei tumori, ma anche e soprattutto alla prevenzione delle medesime ed al loro trattamento (aritmie, disfunzio-ni contrattili, ischemia o disturbi pressori, vasospasmo, eventi emocoagulativi). A questi si aggiunge le necessità di preparare alla chirurgia oncologica in pazienti cardiopatici di vecchia e nuova diagnosi. L’aumento dell’incidenza dei tumori e la sempre maggiore disponibilità di cure oncologiche che aumentano il numero di malati potenzialmente trattabili sono alla base della continua espansione del campo d’azione della Cardio-oncologia, con la conseguente necessità di decongestionare gli ambulatori di cardio-oncologia dei centri di riferimento con il contributo degli centri ospedaleri “spoke” e delle strutture cardiologiche territoriali. Di qui la necessità di campagne educazionali con taglio estremamente partico, attente non solo alla dottrina scientifica e clinica ma anche agli aspetti organizzativi ed alle difficoltà che i nuovi attori nel panorama della cardio-oncologia (cardiologi ospedalieri operanti in centri non di riferimento, cardiologi sul territorio) possono trovarsi a fronteggiare nel prossimo futuro. In tal senso la cronicizzazione delle malattie oncologiche rappresenta non solo per il cardio-oncologo ma anche per il cardiologo coinvolto nella “presa in carico” del malato cronico cardiopatico e neoplastico un’occasione professionale importante ma anche una sfida culturale ed organizzativa. Nel 2018 sono venute alla luce le prime linee guida ESC sulla Cardio-Oncologia, alla cui stesura hanno contribuito in modo importante il Council of Cardiology Practice Europeo con il Dr Asteggiano ed i Council Nazionali. Sarà pertanto importante diffondere tali linee guida con un programma non solo editoriale, ma anche di diffusione sul territorio con incontri e tavole rotonde.

Per tali motivi, il Direttivo Nazionale del CFC ha costituito uno steering committee per sostenere le iniziative formative di cardio-oncologia sul territorio e per contribuire alla diffusione dei contenuti delle linee guida ESC, nell’ambito della mission propria dei Council of Cardiology Practice nazionali. Nella progettualità per il 2019 è stata individuata come strategica per la mission del CFC una campagna nazionale di formazione in cardiooncologia finalizzata ad ampliare le conoscenze cliniche dei cardiologi del territorio in campo cardio-oncologico e di fornire strumenti pratici per l’organizzazione di un’attività cardio-oncologica da alto livello qualitativo a latere di quella fornita nei centri cardio-oncologici dei centri oncologici di riferimento. Gli incontri che si svolgeranno sul territorio nazionale nell’ambito di questa iniziativa contribuiranno ad inserire sempre meglio la collaborazione dei cardio-oncologi nella rete oncologica configurando una vera e propria rete “cardiooncologica”.
Tra gli hot topics che verranno considerati la Campagna del CFC le interazioni tra la radioterapia, le terapie sistemiche antitumorali, i fattori di rischio cardiovascolari e le malattie cardiache già presenti nel
paziente al momento del trattamento ed eventualmente emergenti nel corso degli anni nei lungosopravviventi.
Dal punto di vista organiizzativo verrà affrontato il problema della consulenza cardio-oncologica e l’organizzazione dell’ambulatorio di cardio-oncologia. Infine verrà fatta una presentazione delle nuove linnee
guida ESC da parte di autori che hanno personalmente contribuito al drafting delle medesime.

L'evento è in programma i prossimi 24 e 25 maggio a Milano con la sponsorizzazione non condizionante di DAIICHI SANKYO e NOVARTIS


Location

Materiali utili

Summeet S.r.l.
Via Paolo Maspero, 5
21100 - Varese
P.IVA: 03106080124

Tel. +39 0332 231416
Fax +39 0332 317748
info@summeet.it

capitale sociale: Euro 11.000 i. v.
privacy e cookie policy

certificato n. 102354A

Provider ECM n. 604
(Accreditato con il nuovo sistema ECM)
note legali - credits