EVENTI

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DEL PAZIENTE CON ASMA E BPCO: UPDATE SUL TEMA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DEL PAZIENTE CON ASMA E BPCO: UPDATE SUL TEMA

07/03/2019

Solbiate Olona (VA)

La gestione di pazienti complessi rappresenta ad oggi un modello di lavoro integrato tra specialisti dove la scambio di informazioni ed il coordinamento delle varie figure coinvolte è fondamentale per ottimizzare i risultati terapeutici ed utilizzare in modo razionale le risorse disponibili. La prevenzione priorità indicata dalla linea guida, e la gestione della terapia in pazienti con plurime problematiche, sottoposti a procedure sempre più complesse, rende necessaria la stretta collaborazione tra specialisti in modo da creare una “rete” ospedale – territorio in grado di individuare i pazienti a più alto rischio, di stilare rapidamente un percorso diagnostico condiviso, di instaurare precocemente le terapie farmacologiche e interventistiche ottimali e di ottimizzare il follow-up.
La BPCO è una patologia di non semplice gestione per il Medico che deve confrontarsi, spesso, con pazienti problematici. Ecco perché è sentita la necessità di individuare, con l’ausilio fondamentale dello specialista pneumologo, parametri condivisi per uno screening di base della patologia e di predisporre così le terapie farmacologiche, partendo dal confronto diretto tra specialista e MMG. L’ASMA è una malattia infiammatoria cronica delle vie aeree caratterizzata da episodi ricorrenti di dispnea, respiro sibilante, tosse e senso di costrizione toracica, ostruzione bronchiale (di solito reversibile    spontaneamente o dopo trattamento farmacologico), iperreattività bronchiale, infiltrazione di cellule infiammatorie, rilascio di mediatori e rimodellamento strutturale delle vie aeree. Asma e BPCO sono due patologie con caratteristiche specifiche che le differenziano. Tuttavia ci può essere parziale sovrapposizione tra Asma e BPCO. L’asma si sviluppa e manifesta in giovane età con crisi improvvise che tendono a regredire spontaneamente con l’assunzione di farmaci. Nell’intervallo tra una crisi e l’altra i sintomi possono essere completamente assenti. Presenta una ottima risposta alla terapia broncodilatatoria e corticosteroidea. La BPCO si manifesta in età più avanzata, generalmente dopo i 40 anni con marcata difficoltà di respirazione (dispnea) che si aggrava progressivamente (prima in seguito a sforzo e poi anche a riposo), specie nei fumatori. Nella BPCO con prevalente componente enfisematosa il sintomo principale che affligge il paziente è la mancanza di respiro, mentre la tosse è meno importante che nella BPCO con prevalente bronchite cronica.

 


Location

Materiali utili

Summeet S.r.l.
Via Paolo Maspero, 5
21100 - Varese
P.IVA: 03106080124

Tel. +39 0332 231416
Fax +39 0332 317748
info@summeet.it

capitale sociale: Euro 11.000 i. v.
privacy e cookie policy

certificato n. 102354A

Provider ECM n. 604
(Accreditato con il nuovo sistema ECM)
note legali - credits