EVENTI

Strategie terapeutiche attuali nell'infarto acuto del miocardio

Strategie terapeutiche attuali nell'infarto acuto del miocardio

07/06/2011

Castellanza (VA)

Nell'ambito delle malattie cardiovascolari, le sindromi coronariche acute (SCA) rappresentano una condizione di primaria importanza, sia in termini numerici che di “outcome” dei pazienti. Una diagnosi precoce associata ad una appropriata stratificazione prognostica e ad una corretta terapia dei pazienti con SCA risultano fattori fondamentali nell’influenzare favorevolmente la sopravvivenza ospedaliera; mentre una attenta prevenzione farmacologica secondaria e' in grado di migliorare la prognosi a distanza. Pur essendo le attuali linee guida internazionali sufficientemente esaustive, tuttavia nella pratica clinica quotidiana, l’adesione a queste indicazioni non sempre appare ottimale. Ciò deve stimolare a continui confronti tra professionisti nell’ambito della sanità, finalizzati a raggiungere una uniformità comportamentale in ambito clinico. Le SCA hanno come determinanti una serie di complessi meccanismi fisiopatologici che hanno luogo a livello delle pareti arteriose e che culminano nella instabilizzazione della placca ateromasica con successiva possibile occlusione totale o parziale del vaso coronarico. Questo fenomeno può determinare conseguenze di gravità variabile fino alla morte del paziente che le sviluppa. Le innovazioni che negli ultimi decenni hanno avuto luogo nell’ambito bio-medico consentono oggi al Cardiologo di intervenire con particolare efficacia sia nella prevenzione primaria che in emergenza, durante una SCA con la possibilità di ottenere ottimi risultati in termini di riduzione di mortalità e morbilità associate all’ischemia miocardica acuta. In questo ambito, i dati forniti dalla letteratura scientifica supportano in modo consistente i benefici della terapia con farmaci quali gli antiaggreganti piastrinici e gli ipolipemizzanti come le statine, entrambi divenuti pilastri farmacologici nella terapia del paziente con cardiopatia ischemica non solo acuta ma anche cronica, in particolare sono ben noti i benefici clinici di una riduzione del fattore di rischio ipercolesterolemia tramite la terapia con statine. Partendo da tali premesse si ritiene utile e proficuo richiamare i concetti di buona pratica clinica, con particolare riferimento alle indicazioni fornite dalle linee guida internazionali in merito all’approccio diagnostico-terapeutico-preventivo delle SCA, unitamente al corretto utilizzo dei supporti farmacologici più attuali ed efficaci secondo quanto riportato dalle evidenze scientifiche.


Location

Materiali utili

Summeet S.r.l.
Via Paolo Maspero, 5
21100 - Varese
P.IVA: 03106080124

Tel. +39 0332 231416
Fax +39 0332 317748
info@summeet.it

capitale sociale: Euro 11.000 i. v.
privacy e cookie policy

certificato n. 102354A

Provider ECM n. 604
(Accreditato con il nuovo sistema ECM)
note legali - credits